un progetto Rebel Alliance Empowering\Artecnologia |  © 2007/2017 (reg. SIAE 2014000747-12/03/2014 e succesive integrazioni)

info@napoliade.it

destination branding

Per  Destination Branding ( o Place branding) si intende  il processo di comunicazione dell'Immagine quindi dei Valori di un Luogo finalizzato ad un target di mercato. 

 

Questa definizione è correlata all'assunto che descrive i Luoghi come in concorrenza con altri Luoghi per ciò che rappresentano le Persone, le Risorse e le Imprese che in questi sussistono, nonchè i correlati Patrimoni Culturali Tangibili ed Intangibili che li caratterizzano.   E' stimato che la competizione globale per quanto riguarda i “Luoghi-Città" ” che sono in concorrenza tra di loro, si gioca tra circa 2,7 milioni di piccole città, 3.000 grandi città e 455 metropoli dislocate nelle varie nazioni del mondo. Il Place-Branding (che è incluso nel Marketing territoriale ed include il Place-promotion) è quindi un nuovo termine che comprende genericamente le attività di Nation-branding, di Region-branding e di City-branding.  In questo quadro di riferimento, che descrive una competizione globale esistente tra i Luoghi Nazioni-Regioni-Città nel mondo, i Luoghi diventano un Brand o per una apposita progettazione tesa alla loro comunicazione e promozione oppure sono tali di "default".  Un "Marchio Paese" può essere interpretato dal ricevente la comunicazione solo come un'etichetta generica o come un involucro onnipresente in quelle manifestazioni che caratterizzano ed avvengono nel Luogo, come anche può diventare un convincente motivo catalizzatore di sinergie che si sviluppano tra la politica, il sociale e l’economia di una nazione.  Un brand se è correttamente concepito e promosso nell’attuazione della sua strategia di branding può elevare l’attrattiva di un paese focalizzando la sua offerta turistica, contribuire al richiamo di investimenti, riformulare la sua reputazione e creare un rinnovato orgoglio e senso di appartenenza per i suoi Cittadini.